venerdì 22 aprile 2011

Guida alle delusioni d'ammòòòre...



Salve pulzelle!
Ho appena letto un messaggio privato che mi ha spedito una ragassuola su youtube... argomento: "delusione d'amore". Mi si è stretto il cuore e ho pensato che sarebbe stato carino condividere pubblicamente tutto quello che ho da dire a riguardo -visto che, purtroppo, è un argomento che ci riguarda tutte.

Avrò forse una visione un pò troppo "fiabesca" della vita ma sono arrivata ad una conclusione: se una storia finisce, vuol dire che non era quella giusta. Se un uomo ti lascia e non torna indietro, non è quello giusto per te. Ma sicuramente ce ne sarà un altro!
Tu che lo amavi così tanto hai mai pensato anche solo per un micro secondo all'ipotesi di mollarlo ed andare avanti senza di lui? NO? Ecco, appunto, lui l'ha fatto, ergo: DIMENTICALO!

Parlando anche per esperienza personale, sento di poter affermare tranquillamente che almeno all'80% delle giovani donne manca una buona dose di amor proprio... Ironia del destino, questa dote viene acquisita proprio in seguito ad una bastonata - ma parlo di bastonate forti eh, di quelle che ti fanno pentire di essere venuto al mondo. Se non capite di cosa sto parlando siete fortunate.
Dicevo... Ad una donna molto spesso viene a mancare l'amor proprio. Il nostro istinto ancestrale ci porta ad assumere (soprattutto all'inizio della nostra vita amorosa) quell'atteggiamento remissivo/sacrificale che lentamente ci conduce ad una sorta di annullamento della personalità. Tralasciando il fatto che spesso è proprio questo annullamento che porta l'uomo ad andarsene a gambe levate ("ma come? Io gli ho dato tutta me stessa!" appunto.... chi te l'ha chiesto?), in linea di massima è un atteggiamento che prima di tutto non fa bene a voi stesse.
Quante volte avete rifiutato l'invito di un'amica (single nel 90% dei casi) perché: "no, forse Raoul mi chiederà di uscire, voglio tenermi libera". E quante volte siete rimaste a casa ad accarezzare il vostro gatto? Appunto.
-Sì, mi riferivo a Raoul Bova-

Quindi la regola fondamentale è: MAI ANNULLARSI.
Coltivare i propri interessi e continuare a frequentare le proprie amicizie non solo vi renderà più interessanti agli occhi del vostro lui, ma soprattutto farà sì che al centro della vostra esistenza continui ad esserci la vostra persona. No, non si tratta di egoismo! Non ho detto: "comportatevi da str.nze e cadrà ai vostri piedi".... semplicemente: siate voi stesse e vivete la vostra vita. Se vi ama (attenzione, sto per scrivere una frase in stile Top Girl) farà di tutto per starvi accanto nel migliore dei modi.
Nel peggiore dei casi, in seguito ad una delusione sarà più facile riprendersi perché, in fin dei conti, non verrà mai a mancare il centro della vostra vita. Che, ripeto, dovete essere voi!

Riflettendo ho capito che in seguito ad una rottura dolorosa si alternano circa 5 fasi:

Depressione
: La vostra vita è finita. Non riuscite a capacitarvi di quello che è accaduto, vi sentite perse, vuote, prive di energia, avete soltanto voglia di dormire nella speranza che si tratti solo di un brutto sogno.

Reazione opposta: Vi svegliate piene di energia, vi riprendete improvvisamente cura del vostro aspetto ed uscite (a mò di uccellino in primavera) alla ricerca di un esemplare maschio da stordire con il vostro fascino... Gli uomini vi ammiccano e voi pensate: “fanc.lo, sono una bomba sexy”. Ok, non vi illudete, questa fase durerà molto poco....

Ricaduta: Ecco, questa è la più difficile. Perché pensavate di avercela fatta e invece no, eccovi di nuovo sole con voi stesse alle prese con un dolore che non vi molla. Lo so, è difficile, perché qui, a differenza di prima, iniziate davvero a rendervi conto di quanto accaduto. Piangete, sì, sì, deprimetevi, ok, ma per favore, lasciate stare quel barattolo di Nutella. No, dico sul serio!

Rabbia: Ok, il vostro dotto lacrimale vi sta implorando. Vi siete disperate talmente tanto da non avere più spazio per la tristezza... adesso c'è solo un sentimento ad offuscarvi la vista al posto delle lacrime: LA RABBIA. Questa a mio avviso è la fase peggiore per le amiche che vi stanno accanto perché da agnellini indifesi quali eravate vi state invece trasformando in streghe acide e amareggiate sprezzanti nei confronti di tutto e di tutti. La vita fa schifo, l'amore non esiste, gli uomini sono maiali etc etc. Benissimo, sarà proprio qui che inizierete ad acquisire un po' di sano egoismo che nel migliore dei casi, non vi abbandonerà più.

Guarigione: Yeheeeeeeeeee! Ce l'avete fatta! Un passetto alla volta, sì, ma ne siete uscite! Ricordatevi di offrire una cena alla vostra migliore amica che ha passato intere serate al telefono ascoltando la vostra voce piagnucolante e dicendo di tanto in tanto: “No, non suicidarti, dai, domani c'è l'esame, pensa piuttosto a ripassare”... oppure: “Non credo che rasarti i capelli e tingerti le sopracciglia di verde acido sia una buona idea per cambiare vita”...


Nel migliore dei casi queste fasi dureranno poche settimane... Nel peggiore... beh, sì, ci vorranno mesi e mesi. Più basso è il vostro livello di amor proprio, più lungo sarà il processo di guarigione, questo mi sembra ovvio.
La fase della rabbia, come dicevo, è molto importante per riprendere in mano le redini della propria vita. Qualunque cosa voi vogliate fare o iniziare: è il momento adatto.
Che si tratti di un corso di kick boxing, di un viaggio o anche solo di fare finalmente una ceretta (e daiiii, chi volete prendere in giro? Lo so che vi siete fatte anche crescere i peli mentre eravate infossate nella 3 fase!).... FATELO!

Una “certa persona” in seguito ad una mia invettiva contro il rapporto uomo-donna mi disse: “se una storia finisce non significa che non c'è più speranza... semplicemente la tua ricerca non è ancora terminata”. Sperando quindi che la mia ricerca sia ormai giunta al termine da circa un paio d'anni (grattatina), vorrei dedicare a questa "certa persona" il mio post. Grazie per la tua infinita pazienza.

Ah, il Dalai Lama ha sempre ragione: “Nessuno è nato sotto una cattiva stella. Ci sono semmai uomini che guardano male il cielo”. E donne, aggiungerei io.

Condividete le vostre esperienze pulzelle, può tornare utile a tutte le ragassuole che si stanno attualmente leccando le ferite!

Oh, e se anche questo post non vi è stato utile...... ANDATE A FARVI UN GIRO DA SEPHORA, Lì VI TORNERA' IL BUON UMORE!!!

MUAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHH!!!

ps: perdonate la banalità di questo post ma mi andava di scriverlo ;)

23 commenti:

  1. Ma sai che sei davvero brava nel scrivere queste cose?
    Vogliamo più post così :D

    RispondiElimina
  2. Ahahah, grazie, adoro questo genere di argomenti, volevo fare la terapista di coppia, ahahahah! ^_^

    RispondiElimina
  3. Oddio sto per piangere...<3
    E cmq sono d'accordissimo con Rosso Corallo: quant'è brava la mia Blogger!!!!Secondo me daresti del filo da torcere a Sophie & Co ^^

    RispondiElimina
  4. ahahha Silvia mi hai fatto tornare il sorriso, decisamente farsi le sopracciglia verdi non è una buona idea!!! Secondo me dovresti scrivere la guida anche al contrario...quando siamo noi dall'altra parte.
    Un bacione

    RispondiElimina
  5. Concordo appieno... Questo post però è stato anche in un certo senso traumatico per me.... mi hai fatto ricordare dell'esistenza di TOP GIRL!!! Omg l'avevo rimosso dal mio cervello da almeno 12 anni, ricordarmene così all'improvviso mi ha risvegliato cose assurde :O

    RispondiElimina
  6. Grande Silvia!! Bellissimo e divertentissimo post! Soprattutto molto vero...la realtà è che a volte ci illudiamo alla grande oltre ad innamorarci di qualcuno...e hai ragione: dopo una batosta è più difficile ricaderci

    RispondiElimina
  7. Ciao!
    Mi ritrovo tantissimo in questo vademecum, che mi sarebbe stato utilissimo qualche mese fa... ma per fortuna adesso, dopo tutte queste fasi, ne sono uscita :)
    Questo post mi è piaciuto un sacco, ciau!

    RispondiElimina
  8. Bel post, bel blog...mi iscrivo! :) Ciao!

    RispondiElimina
  9. hai scritto davvero un bellissimo post, hai pienamente ragione, l'autostima e l'amor proprio sono indispensabili, in ogni caso.

    baci mia cara! :)

    RispondiElimina
  10. Silvia,
    questo post è stupendo da leggere. Sai scrivere trasmettendo forza e mantenendo la tua ironia.
    Condivido tutto.
    Un abbraccio a te ..e a chi ti ha scritto delle pene del suo amore.
    Erica

    RispondiElimina
  11. Fantastico post!! Sembrava di leggere un manuale!!! ..sei bravissima, non c'è che dire!!! :D

    RispondiElimina
  12. ma che post spettacolare!! mi hai dato un del buonumore in più che fa sempre comodo!
    Grazie!
    ^_^

    RispondiElimina
  13. che bel post silvia! io ho passato e sto ancora passando tutte quelle fasi da circa 2 anni.. e la cosa che mi fa sentire scema è che lui è andato avanti tranquillamente (beh certo ovvio..mi ha lasciata lui -.-) e io ancora NO... boh..tempo al tempo..mi sento anche una cretina..dopo due anni ancora sto a pensare a ciò che è successo (e a lui..)..e vabbè..grazie cmq per i consigli! sei fantastica! un baacioneee, veronica :)

    RispondiElimina
  14. concordo! se una storia finisce allora non era quella giusta.
    se lui non ti vuole allora non ti merita e/o non fa per te.
    le cose in amore sono semplici, solo che a volte ce ne dimentichiamo :)

    RispondiElimina
  15. Questo post cade proprio a fagiuolo. Sono in fase tre, eh eh. Non vedo l'ora di dimenticare eppure in ogni momento mi torna in mente.

    Ma il tuo post mi è stato davvero utile: mi ha fatto sorridere e questa è la migliore medicina.
    Tra l'altro scrivi proprio benissimo, sai?

    RispondiElimina
  16. Fantastica!! E' proprio ciò che penso ed io ho subito una brutta batosta qualche tempo fa...
    Abbiamo poco orgoglio noi femminucce e ce ne accorgiamo sempre tardi!

    RispondiElimina
  17. Wow...direi ke sei l'amica ke tutte vorrebbero..grintosa, guerriera, Colei ke ti apre la finestra e ti mostra ciò ke nn riesci più a vedere dopo una delusione! Sei riuscita a rendere,qlla ke x alcuni e' banalità, interessante un argomento del genere grazie al tuo modo di scrivere e alla tua genialità..davvero brava. Secondo me potresti scrivere un libro una sorta di vademecum:) xke' riesci a catturare la fantasia del lettore e venderesti molte copie. 10Piu'

    RispondiElimina
  18. @ AssyCreation: questo è il commento più bello che abbia mai letto, GRAZIE!
    Eheheheh, sì, sono una maestra in materia, ma solo perché un paio d'anni fa quella che si voleva tingere le sopracciglia di verde (si fa per dire ehhhh!) ero io! ;)

    RispondiElimina
  19. C'è una sorpresa per te sul mio blog!
    http://diariodiunexstacanovista.blogspot.com/2011/05/versatile-blogger.html

    RispondiElimina
  20. Invece è molto carino, mi piace il tuo blog e mi è piaciuto questo post *_*

    RispondiElimina
  21. Perfettamente d'accordo. Annullandoci non facciamo il gioco di nessuno...andiamo solo a nostro sfavore e null'altro.
    Ti è mai capitata anche la fase del "confronto" con l'ex?
    A me purtroppo si xD
    Ho appena scoperto il tuo blog, complimenti mi piace molto!

    RispondiElimina
  22. E' vero la cosa più importante è l' amor proprio e non abbandonare le amicizie e gli interessi!!! Davvero carino e utile questo post e bel blog!!

    RispondiElimina